Nel viaggio di ottobre abbiamo incontrato una bambina batwa, NAHISUBIJE, che caduta in una fossa settica e rimastaci per alcune  ore è stata attaccata da batteri e altro fino a perdere palpebre e praticamente la  vista. Sembra pero che con una operazione di plastica ed una  alla retina  possa riacquistare parzialmente la vista.
Alcuni soci ed amici hanno donato i soldi per il viaggio della bambina e dell’accompagnatore  (questo  tipo di interventi non si fanno in Africa ) e con l’aiuto anche  del policlinico Gemelli si sono avviate le pratiche per permetterne la venuta e la permanenza in Italia per la visita e  le eventuali operazioni.
Ora NAHISUBIJE ha bisogno dell’aiuto di tutti!
Non esitate a contattarci per ulteriori notizie