Progetto Garderies in Burundi

Nei villaggi rurali di Muyinga in Burundi i bambini con meno di 5 anni restano a casa o accompagnano le mamme tutta la giornata nei campi, senza far niente.
Sono pertanto tutto il giorno senza stimoli ed esposti a punture di insetti e , se in campagna, anche a morsi di serpenti, molto diffusi in Burundi.
Per questo la Odedim-Caritas della Diocesi di Muyinga, molto sensibile a questo problema, ha realizzato 32 Garderies nelle parrocchie anche in quelle più isolate e povere del paese. Ciascuna Garderie ha due classi, due insegnanti giovani ma diplomati per l’animazione di bambini piccoli, e raccoglie circa 60 bambini dai 3 ai 5 anni.
Odedim-Caritas pensa all’aula e al materiale didattico ed i genitori pensano alla retribuzione degli animatori.

Nonostante l’importo mensile sia minimo, circa 1 € al mese per bambino, in molti villaggi i genitori non riescono a pagare questa cifra tutto l’anno e gli animatori, ricevendo un salario insufficente, spesso abbandonano la garderie.

Odedim-Caritas, partener di Eccomi in altri progetti, ci ha chiesto di intervenire in 22 Garderies per assicurare uno stipendio decososo agli animatori e così garantire a circa 1000 bambini l’acquisizione di un linguaggiouno e un adeguato sviluppo cognitivo,psicomotore ed emozionale .

Scopo del progetto è garantire la funzionalità delle 22 garderies che sarà misurata col numero di bambini iscritti e il numero di bambini che termineranno l’anno.

Eccomi pagherà metà dello stipendio degli animatori e donerà ad ogni bambino all’inizio dell’anno un kit per la lettura e un kit per il calcolo.

I beneficiari del progetto saranno i circa 1000 bambini che potranno  frequentare le garderies, i circa 44 animatori che avranno uno stipendio costante tutto l’anno, ed i genitori dei bambini che pagheranno la metà dello stipendio degli animatori.

Torna su