CDJM Centre Developpement  des Jeunes de Muyinga

CDJM Centre Developpement des Jeunes de Muyinga

Nel 1997, quando in Burundi era in pieno svolgimento la guerra civile, Francesco De Falchi, presente sul territorio come responsabile di un campo profughi, ha concordato  e definito con i responsabili nazionali e locali dell’Associazione Scout del Burundi (ASB) il progetto Centro di Sviluppo Comunitario dei Giovani di Muyinga (CDJM) volto a stimolare e promuovere nei giovani capacità di iniziativa e capacità progettuali per l’avvio di piccole attività economiche per l’autosviluppo locale.

L’impresa nazionale del MASCI denominata Amahoro Burundi con la partecipazione alla raccolta fondi di 108 Comunità, ha reso possibile nel 1999 la realizzazione del progetto composto dalla grande sala per le attività e da quattro ambienti per  ufficio, magazzini e vendita di prodotti artigianali. Importante è stata la cerimonia di inaugurazione alla presenza di tutte le autorità locali.

Le prime attività realizzate sono state l’allevamento di capre e l’allevamento di galline e in seguito, con il contributo di comunità e sedi regionali MASCI, l’allevamento di maiali, il salone di barbiere e la coltivazione di patate.

In seguito, con la fine della guerra e lo smantellamento dei campi di profughi e di sfollati, si andavano sviluppando alcune attività ricreative, sportive e culturali (club cinema, gruppo danza, karate, calcio, corso di inglese, ecc.) e soprattutto attività dello scoutismo locale.

In seguito, durante le diverse missioni di Eccomi, si è potuto constatare che il centro, pur con delle importanti difficoltà di gestione, veniva utilizzato da Associazioni di giovani che svolgevano attività varie quali danza moderna, karate, tornei sportivi, scuola per tamburinaires, suonatori di tamburi tipici del paese.

Il centro, in ottime condizioni strutturali, continua ad essere in gestione allo scoutismo locale il cui segretario regionale ne ha fatto anche un suo ufficio.

Dal 2007 al 2012, per sostenere alcune attività del centro, Eccomi ha inviato complessivamente 4.800,00 Euro

Torna su