Registrazione anagrafica del popolo batwa

 

I Batwa (pigmei) sono, dopo gli Hutu e i Tutzi, la terza etnia del Burundi, il cui popolo non aveva alcun diritto perché non censito

Dal 2008 Eccomi ha sostenuto il progetto di ‘Registrazione Anagrafica’ che è nato dalla volontà della Diocesi di Muyinga, attraverso l’opera instancabile di Claudina Bertola, nominata responsabile Caritas della Diocesi, di promuovere l’integrazione delle Comunità Batwa (Pigmei) dislocate sul territorio diocesano, e di ridurre gli ambiti di segregazione di questo antico popolo africano caratterizzato da un abnorme tasso di analfabetismo tra i giovani, altissima mortalità infantile, matrimoni tra consanguinei, poligamia, precarie condizioni igieniche, inadeguata assistenza medica, discriminazione razziale e intolleranza etnica, esclusione, negazione del diritto al voto politico, nomadismo e disoccupazione.

Per questo progetto è stato necessario  contattare le Amministrazioni Comunali per stabilire accordi e reperire i materiali necessari alle iscrizioni,  regolarizzare i bambini non registrati all’anagrafe, iscrivere gli adulti ai Registi Comunali e redarre i loro documenti legali con stampa delle foto-tessera

Un buon numero di soci di Eccomi ha partecipato ad una delle feste per la consegna dei documenti di identità

Nel 2010 il progetto della registrazione anagrafica e la consegna dei documenti di identità è stato considerato concluso  in quanto il Governo se ne assunse la diretta responsabilità.

Il popolo batwa nel 2010 ha potuto partecipare alle prime votazioni democratiche dopo la guerra.

Torna su