Associazione di Volontariato Onlus

Categoria: News dei progetti (Pagina 1 di 14)

Assemblea dei Soci – A distanza

Il 26 Ottobre, dopo cena, ognuno al caldo nelle proprie case (perché diversamente non si poteva), si è tenuta l’Assemblea Ordinaria dei soci di Eccomi.

Un bel momento di aggregazione della nostra Associazione.

L’Assemblea, che aveva lo scopo di presentare i lavori 2019, il bilancio consuntivo del medesimo anno, quello preventivo dell’anno in corso e l’approvazione degli stessi, ha permesso anche vari momenti associativi di forte unità.

Primo su tutti, l’intervento di Francesco Compagnoni, il quale ha spiegato ai presenti alcuni punti focali dell’enciclica di Papa Francesco, l'”Enciclica sui migranti e l’accoglienza”.

Anche se di appena 20 minuti, il suo intervento ha saputo toccare il cuore di tutti i presenti. Con le sue parole è riuscito a sottolineare e spiegare il pensiero del Papa, dove l’amore deve essere il punto focale e il fulcro tra i popoli a creazione di un’amicizia sociale, oltre i confini, mentali e fisici, in favore degli ultimi.
Questo pensiero dovrebbe essere alla base delle nostre politiche, politiche capaci di essere a favore di tutti.

Si è poi concluso il tutto con un bel momento a distanza di forte unità, oltre i confini: un Padre Nostro recitato all’unisono.

Di seguito il link per rivivere l’Assemblea.

https://fb.watch/1xfNhNKclj/

Anche il Piemonte “Ha riso per una cosa seria”

Anche il Masci Piemonte ha collaborato per la campagna “Abbiamo Riso per una cosa Seria”.

Durante l’Assemblea Regionale c’è stata l’occasione per poter portare avanti questa importante iniziativa.

Si è deciso di “sfruttare” l’Assemblea per poter seguire a pieno tutte le direttive anti-Covid19, perché si è potuta così gestire la vendita del riso rispettando distanze ed evitando assembramenti.

I risultati sono stati più che positivi perché si è riuscito a vendere tutto il collo in dotazione.

Un gran bel risultato per questa importante campagna.

Sviluppo di Cooperative Agricole di donne dei villaggi rurali del Burundi

Il Progetto ECCOMI Onlus per lo

 “Sviluppo di Cooperative Agricole di donne dei villaggi rurali del Burundi”.

 

Le  donne dei villaggi rurali del Burundi non hanno diritti, non studiano, non partecipano all’asse ereditario, non hanno un ruolo nel villaggio ma accudiscono i numerosi figli, curano la casa, lavorano nei campi, procurano il cibo, e portano a casa acqua e legna.

Per questo nel 2014 abbiamo avviato un progetto per dar loro un futuro migliore e duraturo ed abbiamo formato in 8 villagi gruppi di donne che, incontrandosi regolarmente, dovevano imparare, piano piano, a lavorare insieme.

Queste donne per tre anni si sono impegnate per ritagliarsi uno spazio e partecipare alla mezza giornata di incontro settimanale, anche se impiegavano due ore per spostarsi dalla loro capanna al luogo in cui  si svolgevano gli incontri.

In questi tre anni hanno acquisito gli elementi per leggere, scrivere, fare i conti, hanno ricevuto nozioni su igiene e alimentazione, hanno avuto incontri sulla pace e su come affrontare i conflitti nella comunità, hanno incontrato agronomi e allevatori di piccoli animali, hanno inoltre ricevuto materiale igenico, strumenti di lavoro, concime e semenze e una coppia di conigli. Ma cosa  fondamentale  hanno sperimentato i vantaggi dello stare insieme e della collaborazione.

Due anni dopo la fine del progetto, nel 2019, siamo potuti  tornare in Burundi, ed abbiamo voluto incontrare quelle donne che ci hanno raccontato che in quel periodo le cooperative si erano rafforzate e sviluppate.

Qualche cooperativa aveva un conto in banca, altre  affittavano terreni per coltivarli, altre ancora acquistava il caffe sulle piante per portarlo a maturazione e poi venderlo .

Le donne sono adesso diventate figure di tutto rispetto e hanno un ruolo di riferimento all’interno dei loro villaggi, ruolo che prima non era nemmeno pensabile: con fierezza, hanno sottolineato che non sono più picchiate dai mariti perché le altre donne della cooperativa intervengono picchiando sulle pentole.

Negli incontri, oltre a raccontarci la loro esperienza,  ci hanno chiesto una unica cosa:

fare nuove cooperative  per le donne dei villaggi che non avevano avuto la loro fortuna.

Per noi è stata la grande conferma che piccoli interventi, molto mirati sul territorio, possono portare anche a grandi cambiamenti; per questo non potevamo restare insensibili alla loro richiesta e, forse con un pizzico di incoscienza, abbiamo varato di nuovo il “Progetto per lo sviluppo di Cooperative Agricole di donne dei villaggi rurali del Burundi”.

Casa di Benedetta

Casa di Benedetta a Reggio Calabria

Il  24 luglio è finalmente successa a Reggio Calabria la cosa straordinaria e tanto attesa dopo tanto impegno e tanto lavoro: l’inaugurazione di Casa di Benedetta per  Minori in difficoltà

Ciro Cirillo, presidente dell’Associazione Eccomi, e Cristina Maccone sono stati invitati ed hanno partecipato insieme a tutte le istituzioni ed organizzazioni che hanno promosso e sostenuto il progetto.

La cerimonia, molto semplice,  ha visto la presenza  del sindaco e del  Vescovo Morosini che ha benedetto la struttura  e di molte persone coinvolte nel progetto

La casa sarà gestita dalla Associazione Abakhi, associazione di giovani reggini che vogliono essere costruttori in cammino, costruttori di pace, e che si sono molto impegnati nella ristrutturazione dell’edificio.

Questo progetto è stato in parte finanziato per volere e in ricordo di Riccardo Della Rocca.

Eccomi ringrazia tutti gli amici che hanno reso possibile questo traguardo.

Casa di Benedetta – Abbiamo bisogno di voi

Carissimi amici,
la Casa di Benedetta per minori stranieri non accompagnati e per minori in difficoltà a Reggio Calabria  non è ancora pronta. Abbiamo già contribuito nel passato con l’acquisto di materiali vari per la cucina. Ora mancano le 19 porte e la messa a norma dell’impianto elettrico. I nostri amici di Reggio Calabria chiedono a Eccomi di contribuire all’acquisto e al montaggio delle 19 porte il cui preventivo ammonta a 3.472 € + 10% di IVA  (in allegato)
Desidero esprimere tutta la  mia gratitudine agli amici che da tempo, in ricordo di Riccardo, sostengono  i progetti a Reggio Calabria che Eccomi continua a seguire.
Con amicizia
Cristina Della Rocca
Sosteniamo questo progetto tramite:
  • conto corrente postale:  n° 78044310
  • bonifico bancario al seguente IBAN:
    IT11N0501803200000011186012 (presso Banca Popolare Etica – Agenzia di Roma Via Parigi, 17 – 00185 Roma)

 

scrivendo nella causale il nome del progetto ‘Stare ai margini’ e la vostra mail. Ai sensi dell’Art. 14 c 1-6 D.L. 35/2005 convertito in legge 14/5/2005 n.80,.le donazioni sono deducibili dal reddito complessivo nei limiti stabiliti dalla legge.

Burundi – Abbiamo ancora bisogno di voi

E’ quello che ci hanno chiesto con fermezza e dignità le donne dei villaggi rurali del Burundi durante l’ultima missione di Eccomi nel loro Paese.

Erano le donne che hanno usufruito del nostro Progetto “Sviluppo di Cooperative Agricole” a loro dedicato e ormai concluso.

Ma non lo hanno chiesto per se stesse. Loro si sono impegnate tre anni per seguire il progetto, ritagliandosi uno spazio per partecipare alle riunioni settimanali, anche impiegando due ore per spostarsi dalla capanna al villaggio.

Con il progetto hanno acquisito gli elementi per leggere, scrivere, fare i conti, hanno appreso nozioni su igiene e alimentazione, incontrato agronomi e imparato ad allevare capre, hanno avuto incontri sulla pace e su come affrontare i conflitti nella comunità, hanno sperimentato i vantaggi dello stare insieme e della collaborazione.

Adesso sono diventate figure di tutto rispetto e hanno un ruolo di riferimento all’interno dei loro villaggi, ruolo che prima non era nemmeno pensabile.

Ed è proprio per questo che ci hanno chiesto di continuare la nostra azione: per tutte le donne dei villaggi che non hanno diritti, non partecipano all’asse ereditario, ma accudiscono i molti figli, curano la casa, lavorano nei campi, procurano il cibo, e portano a casa acqua e legna.

Non potevamo restare insensibili a questa richiesta che per noi è un grande segnale: anche piccoli interventi, molto mirati sul territorio, possono portare a grandi cambiamenti. E, forse con un pizzico di incoscienza, abbiamo varato un nuovo “Progetto per lo sviluppo di Cooperative Agricole di donne dei villaggi rurali del Burundi”.

Il progetto è ambizioso, lungo e richiede risorse economiche importanti. Abbiamo fiducia che tutti voi amici carissimi, che nel corso degli anni ci avete sempre sostenuto, vorrete continuare ad aiutarci anche in questa iniziativa.

Per questo vi invito a partecipare ad uno spettacolo di beneficenza, concerto di mandolini ed altri strumenti a corda, che Eccomi ha già sperimentato con successo lo scorso anno.

La data del concerto è fissata per sabato 8 febbraio alle 17,00 presso il teatro Andrea D’Aloe Via Vittorio Montiglio 18, zona Pineta Sacchetti.

Come dicevo il progetto è ambizioso e richiede risorse economiche importanti e per questo chiederemo , per lo spettacolo, un contributo di 15,00 euro (esclusi i bambini).

Il progetto è bello, lo spettacolo è bello e sarà bello essere in tanti.

Si conclude il progetto Ragazzi in Marcia

Grande è stata la nostra gioia nel partecipare al convegno finale del progetto “Ragazzi in marcia” svolto il 20 e 21 maggio presso la sede della Guardia di Finanza di Ostia.

I ragazzi delle 39 classi che hanno aderito al progetto sono stati felici di presentare le loro iniziative a tutte le associazioni che li hanno affiancati, ai docenti che li hanno guidati, ai genitori che li hanno sostenuti e ai formatori che si sono presi a cuore ogni singola classe, seguendola tutto l’anno, portando alle associazioni scelte il frutto del loro impegno.

Ad Eccomi sono stati donati complessivamente più di 1.500,00 €

Tavola rotonda sull’impegno sociale

Dall’informazione alla partecipazione

Sabato prossimo, 25 maggio 2019, si terrà l’assemblea ordinaria dei soci di Eccomi Onlus in P.zza San Saturnino 7 a Roma.
Un appuntamento fisso annuale che quest’anno avrà due momenti davvero importanti: l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo e un momento di riflessione aperto al pubblico, cioè una tavola rotonda sull’impegno sociale: “Dall’informazione alla partecipazione“.

L’appuntamento per tutti voi è alle ore 9.30.

Il momento di riflessione, coordinato dalla dott.ssa Vinci Maria Teresa, ci permetterà di ascoltare diverse esperienze e motivazioni che hanno permesso ai relatori della tavola rotonda di vivere nel sociale.

I relatori, che potete anche vedere nel volantino in calce, saranno:

  • Bertola Claudina – Cooperatrice Internazionale;
  • Cattai Gianfranco – Presidente Focsiv;
  • D’Andria Emilia – Capo progetto Eccomi Onlus dell’Atelier – Burundi.

Speriamo in una partecipazione numerosa, perché l’impegno di molti nel sociale è un aiuto concreto per tanti.


« Articoli meno recenti

© 2020 Eccomi

Tema di Anders NorenSu ↑