I progetti di Eccomi in Burundi

Adozioni scolastiche

La Diocesi di Muyinga individua ragazzi/e orfani e/o e bisognosi di aiuto e assicura la loro frequenza scolastica con un proprio tutor, fornisce il materiale didattico, l’assistenza sanitaria ed eventuali aiuti alle famiglie.

Cooperative

“Abbiamo ancora bisogno di voi”

È quello che ci hanno chiesto con fermezza e dignità  le donne dei villaggi rurali del Burundi durante l’ultima missione di Eccomi nel loro Paese. …. Ma non lo hanno chiesto per sé stesse…

Garderies

Odedim-Caritas della Diocesi di Muyinga ha realizzato 32 Garderies nelle parrocchie anche in quelle più isolate e povere del paese. Ciascuna Garderie ha due classi, due insegnanti giovani ma diplomati per l’animazione di bambini piccoli, e raccoglie circa 60 bambini dai 3 ai 5 anni

Istituto ipovedenti

L’Istituto ipovedenti “Rumuri “  nella cittadina di Giteca ospita circa 70 ragazzi  che frequentano all’interno prevalentemente la scuola primaria.
E’ stato richiesto ad Eccomi un aiuto economico sia per interventi strutturali che per implementare il materiale didattico molto carente.

Progetto case bisognose

Il progetto di Eccomi e Caritas Italiana  prevede  la costruzione di 28 case costruite con mattoni di argilla cotti al forno e mattoni “adobe” (paglia e argilla) essiccati al sole. I fruitori delle case hanno collaborato alla realizzazione sotto la guida di un muratore qualificato.

RUGANIRWA

Vivevano facendo recipienti di terracotta ma, con l’avvento della plastica anche in Burundi, hanno perso il loro lavoro…
Abbiamo pensato che fosse giusto adottare questo villaggio, incredibilmente povero , e abbiamo finalizzato un apposito progetto.

TWITEZIMBERE

L’Associazione  TWITEZIMBERE con sede a Muyinga è costituita di persone con handicap e organizza attività formative, lavorative e ludiche  per i propri soci.
Attualmente i soci sono 42 prevalentemente con handicap alle gambe.

News dal Burundi

Burundi: progetto adozioni. Cosa è stato fatto

Sostegno a distanza anno scolastico 2010-2011: Il progetto “Adozioni scolastiche a distanza in Burundi” di Eccomi attualmente sostiene 21 studenti delle scuole primarie e 74 studenti delle scuole secondarie! L’anno scolastico 2010–2011 in Burundi è iniziato con molto ritardo, prevalentemente per due motivi: per le elezioni politiche ed amministrative chew si sono svolte in cinque

Leggi tutto

Burundi, aprile 2012

Siamo tornati in Burundi lo scorso aprile con l’obiettivo primario di incontrare tutti i ragazzi che padrini e madrine italiani sostengono agli studi, nella scuola primaria e secondaria, e consegnare loro la seconda tranche della quota annuale.

Leggi tutto

Burundi: Progetto adozioni scolastiche – Ottobre 2011

Missione di Ottobre 2011 La vita scolastica in Burundi sembra abbastanza stabilizzata, in quanto gli scioperi, per il momento, sembrano terminati. Durante le nostre ultime missioni in Burundi, abbiamo capito che il rallentamento avvenuto nello scambio di informazioni tra studenti e padrini era dovuto alle grandi difficoltà che i nostri referenti burundesi incontravano nel seguire

Leggi tutto

Burundi: scopri come sostenere le garderies

Adotta il progetto garderies – scuole per l’infanzia Con 100 euro consenti ad un animatore di partecipare ad un corso di aggiornamento annuale Con 153 euro fornisci un cartellone didattico alle 18 classi Con 240 euro garantisci lo stipendio di un animatore per un anno Con 360 euro garantisci un pasto caldo per un mese

Leggi tutto

Burundi: progetto adozioni scolastiche

Missione Aprile 2012: Nell’aprile del 2012 la delegazione di Eccomi, formata da Gianfranco Sica, Cornelia Radecke e da Paola Busato, ha nuovamente incontrato tutti i ragazzi e consegnato la seconda parte dell’aiuto economico, accantonando parte del contributo per le emergenze, normalmente di carattere sanitario. Sostegno scolastico a distanza in Burundi Anno scolastico 2012 – 2013

Leggi tutto

Burundi: progetto Garderies, scuole dell’infanzia

Nel 1996, ancora in piena guerra etnica, l’Unicef con la collaborazione dell’Associazione Scout Burundi (ASB) avviò la realizzazione delle Garderies, una scuola per l’infanzia, con l’obiettivo di offrire a bambini da 3 a 6 anni, appartenenti a famiglie di sfollati in seguito alla guerra etnica , un’alternativa alla strada, seguendoli e accompagnandoli nel loro sviluppo.

Leggi tutto

Burundi: progetto Garderies, cosa è stato fatto

2007: Eccomi decide di farsi carico di 2 garderies: la garderie di Kanyosha a Bujumbura e quella di Mwakiro, nella provincia di Muyinga per farne dei progetti di riferimento per tutto il paese. Invia un contributo mensile per sostenere i 18 animatori di tutte le 9 garderies (circa 13 euro al mese per 10 mensilità

Leggi tutto

Burundi: progetto Garderies, una testimonianza

La testimonianza di Paola Dal diario di viaggio di una componente della delegazione di Eccomi nell’aprile 2012: …….. Con gli scout andiamo a Kanyosha, un quartiere periferico della città, dove si trova una delle nove scuole dell’infanzia che gli scout gestiscono con il contributo di Eccomi. La nostra associazione sostiene il costo degli stipendi dei

Leggi tutto

Burundi: progetto Garderies

Due buone notizie. Il piatto di riso e fagioli dato regolarmente ai bambini ha aumentato l’interesse dei genitori verso la scuola. Adesso in alcune scuole pagano una piccola cifra per un guardiano notturno per custodire i sacchi di riso e fagioli, in molte aiutano per la cottura del cibo, in alcune hanno costruito le latrine,

Leggi tutto

Burundi: progetto Studio fotografico

Nell’aprile 2012 abbiamo portato questa splendida cinepresa che i ragazzi dell’ASJC ci avevano chiesto. E’ stata una grande festa Nel 2011 è stato chiesto ad Eccomi il rinnovo e la modernizzazione della strumentazione oramai obsoleta dello studio foto. Il progetto, presentato alla Caritas Italiana e da questa sostenuto con un contributo per l’acquisto di parte

Leggi tutto

Burundi: progetto Centro giovani di Muynga (CDJM)

Attualmente il centro è utilizzato tutti i giorni da Associazioni di giovani che svolgono attività varie quali danza moderna, karatè, scuola per tamburinaire, etc. Durante l’ultima missione in aprile erano in corso danze moderne con la partecipazione di moltissimi giovani e giovanissimi. Eccomi ha contribuito alle spese per riavviare il Centro, all’acquisto di attrezzature sportive

Leggi tutto

Progetti conclusi

Registrazione anagrafica del popolo batwa

  I Batwa (pigmei) sono, dopo gli Hutu e i Tutzi, la terza etnia del Burundi, il cui popolo non aveva alcun diritto perché non censito Dal 2008 Eccomi ha sostenuto il progetto di ‘Registrazione Anagrafica’ che è nato dalla volontà della Diocesi di Muyinga, attraverso l’opera instancabile di Claudina Bertola, nominata responsabile Caritas della

Read More »

Nahi

Nahisubije, una bimba batwa di otto anni caduta a 2 anni nella fossa settica del villaggio e rimastavi per un pò di tempo, ha riportato forti infezioni ed ha perso la vista. Nel 2010 Claudina, la nostra referente della Diocesi di Muyinga, coinvolge Eccomi in questo progetto: far operare la bimba all’Ospedale Gemelli di Roma.

Read More »

Mulini e decorticatrice

Dal 2008 Eccomi è stata coinvolta dall’Associazione Scout Burundi per la messa in funzione di due mulini e di una decorticatrice per il riso donati dall’UNICEF perché il progetto delle gardenie potesse arrivare ad autofinanziarsi. Per mancanza di fondi queste importanti attrezzature non erano state mai installate Nonostante il contributo di Eccomi alle spese per

Read More »

Le Garderies – scuole dell’infanzia in Burundi

In Burundi i bambini più piccoli, tranne i pochi fortunati che appartengono a famiglie “ricche”, non possono frequentare le scuole materne e vengono lasciati girovagare per le strade spesso da soli poiché i familiari sono impegnati ad assicurare la sopravvivenza alla propria famiglia. L’Associazione degli Scout del Burundi è  impegnata dal 1995 nella gestione di nove

Read More »
Torna su